Anche l’igiene orale può diventare sostenibile

Se siete arrivati su questo articolo, vi state chiedendo come rendere più sostenibile le pratiche quotidiane di igiene orale. Pensate a quanti oggetti utilizzate per lavarvi (bene) i denti alla mattina e quali gesti siete soliti fare: ognuna di queste cose ha una sua controparte molto più sostenibile e plastic-free.

1) Scegli un dentifricio zero-waste per la tua igiene orale

Non c’è nulla di sostenibile in un dentifricio classico. Sapevi che in teoria l’unica parte riciclabile nella plastica del tubetto di dentifricio è il tappo? Il resto è destinato alla raccolta indifferenziata. 

Il dentifricio solido Vegvisir Cosmetics oltre a essere fatto con ingredienti naturali, è anche sostenibile: una volta finito, puoi riutilizzare la scatoletta oppure differenziarla nell’alluminio. Anzi, seguici sui social per scoprire come dare nuova vita alla confezione del dentifricio Vegvisir.

Puoi acquistare il nostro dentifricio solido qui

Dentifricio Solido

2) Acquista uno spazzolino in bambù 

Lascia stare gli spazzolini usa e getta: prova a lavarti i denti con uno spazzolino in bambù. Molti di questi spazzolini in commercio hanno però le setole in materiale non riciclabile, questo vuol dire che terminata la sua vita dovrai separare la testina dal manico, buttando la testina nell’indifferenziata.

Se anche le setole sono prodotte in bambù, potrai differenziarlo interamente nella raccolta organica. Indovina? Lo spazzolino in bambù Vegvisir Cosmetics è interamente riciclabile e quindi più sostenibile. Per evitare lo spreco inoltre, potrai acquistare solamente una nuova testina.

Puoi acquistare lo spazzolino in bambù da viaggio qui

3) Autoproduci il tuo colluttorio

Il colluttorio commerciale in plastica non è sempre l’idea migliore per l’igiene orale quotidiana. A volte basta molto meno e con un costo molto più basso.

Vi proponiamo quindi una ricetta per autoprodursi il colluttorio, fatto in casa e con ingredienti semplici. Basta sciogliere 1 cucchiaio di bicarbonato e un pizzico di sale in mezzo litro d’acqua e, se ne avete disponibili in casa, uno o due gocce di olio di tea tree oil o di chiodi di garofano, antibatterici naturali.

4) Opta per il filo interdentale compostabile

Non è igiene orale se non si parla anche di filo interdentale. Sul mercato è possibile trovare diverse opzioni di filo interdentale in materiali compostabili e quindi più sostenibili.

Rendi più sostenibile la tua igiene orale cominciando dal kit spazzolino + dentifricio di Vegvisir

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *